Dopo l´I.A. (risultati)

Tratamientos

Dopo l´inseminazione, la paziente riceve un supplemento ormonale, allo scopo di migliorare le condizioni dell´endometrio per l´impianto embrionale. Non si consiglia nessun tipo di restrizione nella dieta né nell´attivitá fisica. Il riposo non migliorerá la possibilitá di gravidanza. La paziente puó notare dei leggeri fastidi dopo l´inseminazione, il che é del tutto normale. Due settimane dopo l´inseminazione, si programma un test di gravidanza. Prima, é possibile che la paziente non noti nulla o forse una moderata tensione mammaria, dovuta al progesterone o in alcuni casi leggeri fastidi simili a quelli della mestruazione. Nessuno di questi sintomi é indice di successo o fallimento e solo quando avremo il risultato del test di gravidanza, sapremo con certezza se é avvenuta la gestazione.

I risultati con questa tecnica, sono di circa un venti per cento di gestazioni per ciclo d´Inseminazione Artificiale. Ossia: approssimativamente una donna su cinque rimane incinta al primo tentativo. Cosí come una coppia con bambini puó ritardare uno, due o piú mesi nel conseguire una nuova gravidanza in maniera naturale, lo stesso accade con l´Inseminazione Artificiale. Il fatto che non sia avvenuta la gravidanza al primo tentativo, non significa che non avvenga nei tentativi successivi. Di fatto esiste un tasso accumulato di successo, per cui piú della metá delle pazienti restano incinte dopo che sono stati realizzati tre o quattro cicli di trattamento (circa l´80 per cento quando l´Inseminazione Artificiale si effettua con seme di un donante). Le possibilitá di gestazione gemellare oscillano tra un 15 per cento ed un 20 per cento, mentre le gravidanze trigemellari sono francamente eccezionali.

Ci sono diversi fattori che influiscono sulle possibilitá di gravidanza. Evidentemente, migliore il campione di seme, miglior previsione. Sono dati a favore il fatto che l´Inseminazione Artificiale si realizzi per un fattore coitale, cervicale, immunologico o in casi di sterilitá di origine ignota. Peggiorano le previsioni, invece, l´etá della donna superiore ai 38 anni, l´esistenza di endometriosi, disfunzione ovarica o tubarica, ecc.

La maggior parte delle gravidanze ottenute attraverso Inseminazione Artificiale, avvengono prima del quinto tentativo. Di fatto, se dopo quattro cicli di trattamento non si ottiene la gestazione, bisogna pensare ad un problema a livello di fecondazione. É possibile che gli spermatozoi non raggiungano l´ovulo a causa di una disfunzione loro o delle tube di Falloppio. É possibile che raggiungano l´ovulo ma non fecondino, perché non possono o perché nell´ovocito non sono presenti i recettori specifici per gli spermatozoi. É possibile che riescano a fecondare ma che gli embrioni generati non si sviluppino correttamente. É possibile che si producano embrioni normali, ma che ci sia un problema nell´impianto. Tutto ció non si puó determinare quando si fa un´Inseminazione Artificiale. Per questo motivo, se dopo 3-6 cicli d´Inseminazione Artificiale non si ottiene la gravidanza, é consigliabile scegliere la Fecondazione in vitro (FIV). Con la F.I.V. abbiamo la certezza che sufficienti spermatozoi arrivino fino all´ovocito, poiché depositiamo la quantitá adeguata vicino allo stesso con una microgoccia. Possiamo vedere direttamente e valutare la qualitá degli ovociti. Possiamo vedere se avviene la fecondazione o meno, e se non avviene, possiamo scoprirne il motivo e risolverlo. Ed infine, possiamo valutare lo sviluppo degli embrioni e selezionare quelli che hanno maggior potenziale di impianto. Nei casi d´insuccesso dell´Inseminazione Artificiale, la Fecondazione in vitro ci serve, pertanto, per dare una diagnosi del perché non si é ottenuta la gestazione e soprattutto ci permette di offrire una migliore previsione di gravidanza, che in definitiva é ció che ricerchiamo.

Loading